/

Quarto Tempo, laboratorio di idee, risposta ai bisogni

In questo tempo ‘sospeso’ in cui viviamo, Rugby Milano ha avviato un laboratorio di idee: Quarto Tempo. E' uno spazio aperto a tutti, serve a raccogliere le energie, le proposte e ad elaborare iniziative da mettere in campo. Alcune rispondono ai bisogni della fase critica della Covid19, altre andranno ad integrarsi al programma di attività sociali che da sempre Rugby Milano affianca all’attività agonistica. Quarto tempo significa supportare chi è in difficoltà. Un desiderio condiviso da giocatori di ogni età, staff tecnico, soci e genitori dei bambini del minirugby e delle categorie giovanili. Un impegno possibile grazie al supporto di 'piloni' come Edison e Banco Bpm, Mediafriends, Fondazione Vismara e Salvetti a cui speriamo vogliano aggiungersi altri sponsor. Per partecipare, per fare proposte o per chiedere aiuto l'indirizzo a cui rivolgersi è: quartotempo@rugbymilano.it

Se la Covid 19 ci tiene distanti, Rugby Milano ha cercato come rendersi utile alla comunità oltre che alle famiglie del Club. I bisogni sono tanti, dalla spesa alle medicine per i malati e gli anziani;  c’è il desiderio di normalità dopo mesi d’isolamento e la preoccupazione di un’estate senza ferie o di difficoltà economiche future. Inoltre non possiamo dimenticare chi era in difficoltà già prima e continua ad aver bisogno del nostro sostegno: da qui la volontà di non interrompere il lavoro che porta avanti all’Istituto Beccaria, nelle Case detentive di Bollate e San Vittore, con le scuole e le comunità che fanno parte dei progetto A Regola d’Arte e Sprint Barona.  

Per affrontare questo maggior impegno Rugby Milano può contare su un capitale umano ricchissimo, in grado di realizzare grandi cose e i valori del rugby sono il collante che tiene uniti, pur nella distanza, i 650 tesserati del club e tutte le loro famiglie. 

Così è nata Rugby Milano Webb, la piattaforma per fare squadra #distantimauniti e subito dopo è stato naturale aderire al progetto di volontariato AiutArci a Milano. Un gruppo di circa 40 giocatori seniores sta collaborando con Arci Milano, la Protezione Civile e il Comune di Milano e a supporto di  chi è fragile e si trova in stato di necessità a Milano: anziani, persone in quarantena, indigenti. C’è chi ha bisogno della spesa a domicilio, di pasti pronti o, non meno importante, di una voce amica che rompa la solitudine e il silenzio che accompagnano la quotidianità di tante persone, in particolare degli anziani in quarantena.

Main Sponsor

Partner