News

Serie A, non si può battere uno squalo nuotando isolato

La partita di ritorno con gli Squali è l'ennesima dimostrazione di una delle leggi del rugby, l'unione fa la forza. "E' difficile vincere se non si gioca insieme. Ognuno ce l'ha messa tutta ma disuniti - commenta il coach Federico Grangetto - e così, in uno sport come il nostro, si è compiuta la sconfitta" ( 25-19). Un punto per la difesa, letteralmente. "Nella partita di andata eravamo stati indisciplinati in difesa e ci avevano puniti nel primo tempo, sistemata la difesa abbiamo ribaltato la partita, domenica siamo stati molto disciplinati in difesa ma con la palla in mano abbiamo fatto un gioco individuale invece che di squadra" analizza Grangetto."Nei pochi momenti in cui siamo rimasti fedeli al nostro gioco abbiamo segnato, non bisogna abbassare la guardia mai, mai, mai. Non ci si può distrarre, in un campionato avvincente come il nostro, in un girone come il nostro, chiunque può battere chiunque, basta perdere un po' di disciplina, o il focus su quello che stai facendo e perdi la partita, anche con l'ultimo in classifica".  Ora 'testa' al derby: "abbiamo giocato due partite di seguito, una terza non la possiamo sbagliare" e l'invito è a riempire di biancorosso il Curioni il prossimo 3 marzo .

Approfondisci

Serie A, hic sunt leones

Hic sunt leones. Sapevamo di dover portar rispetto ai 'tutti neri' di Piacenza ma domenica i leoni in campo erano 30: i ragazzi di Federico Grangetto hanno fatto sentire il loro ruggito. Gli artigli, quelli però li devono ancora affilare. "Sono fiero e orgoglioso di quello che abbiamo fatto contro una squadra che ha obiettivi molto chiari, e dichiarati, di ritornare nel Top12" commenta l'head coach Federico Grangetto dopo la partita di Serie A contro la capolista, il Lyons Piacenza (12-26). "Abbiamo costruito questa vittoria con un lavoro iniziato a settembre, lavoriamo da subito a un solo obiettivo: risalire. È un obiettivo che si è posta la società, che i giocatori hanno abbracciato e a cui stiamo lavorando tutti" risponde l'allenatore dei Lyons Davide Bertacchi. "Ci sono però ancora molte cose da migliorare, su cui lavorare. Il cammino è ancora lungo però i ragazzi stanno facendo di tutto per mantenere la prima posizione" aggiunge dopo aver sottolineato però che tra gli avversari nel mirino, in questa stagione, c'eravamo anche noi.

Approfondisci

Serie A, a Torino serve uscire dagli schemi. Sfida vinta

Uscire dagli schemi, restare lucidi per trovare in tempo breve la soluzione che ci fa uscire dall'angolo, ribaltare a proprio favore uno svantaggio. Non è un saggio di psicologia ma un'altra sfida superata dai biancorossi, quella di domenica 20 gennaio a Settimo torinese (punteggio finale 17-20). La prima partita della fase di ritorno, li vede consolidare la loro posizione nella parte alta della classifica di serie A. "Ci si aspettava guerra e guerra c'è stata" commenta l'head coach Federico Grangetto.

Approfondisci

Volli, fortissimamente volli

Il 2018 si era chiuso con la peggior partita in casa biancorossa, battuti da un grande Torino, che aveva saputo imporsi bene con il XV di Federico Grangetto e Luca Chon incapace di gestire la situazione.

Approfondisci

Main Sponsor

Partner